Utilizzo dei cookies
Il sito utilizza cookie proprietari per le proprie funzionalità. Continuando la navigazione accetti il loro utilizzo. Ulteriori informazioni -

Melanzane aromatiche

1 kg melanzane (io ne metto una bianca e una violetta in mezzo)

1 lt di aceto bianco

1 lt di acqua

3 cucchiai di sale grosso

4 spicchi di aglio fresco

2 cucchiai di origano

1 o 2 peperoncini freschi

300 gr olio di oliva

300 gr olio di girasole

Lavare accuratamente le melanzane e tagliarle a striscioline non troppo grosse (ca. ½ cm.).

Far bollire acqua, aceto e sale ed immergervi le melanzane per circa tre minuti, mescolando spesso in modo che si immergano bene nella salamoia.

Nel frattempo tritare accuratamente l’aglio, il peperoncino e l’origano e versarli in una capiente ciotola con i due oli.

Scolare con una ramina le melanzane e versarle direttamente nella ciotola con l’olio.

Mescolare bene ed invasare immediatamente coprendo le melanzane con almeno due cm. di olio. Chiudere i vasi e mettere in dispensa al buio per almeno un mese prima di mangiarle.

Cipolline in agrodolce

1 kg di cipolline (io preferisco quelle piatte)

1 lt di acqua

½ lt di aceto

pepe nero in grani, chiodi di garofano, foglie di alloro bacche di ginepro

olio di girasole

Pulire accuratamente le cipolline  e versarle in nell’acqua precedentemente portata a bollore con aceto e 2 cucchiai di sale grosso.

Far sobbollire per circa 10 minuti quindi scolarle.

Lasciarle ad asciugare una notte intera sugli strofinacci in modo da eliminare tutta l’acqua in eccesso.

Metterle nei vasetti cercando di non lasciare troppo spazio vuoto e aggiungere qualche grano di pepe, un chiodo di garofano, due bacche di ginepro.

Coprire il tutto con olio di girasole cercando di eliminare tutte le bolle d’aria.

Chiudere e mettere in dispensa al buio per almeno tre mesi prima di mangiarle.

Marmellata di fichi

1 kg di fichi maturi sbucciati e tagliati a pezzetti

300 gr zucchero

1 limone (succo)

Tagliare a piccoli pezzi i fichi e versarli in una pentola con lo zucchero e il succo del limone.

Lasciar macerare il tutto per una notte e poi mettere sul fuoco medio-basso e portare ad ebollizione. Cuocere la marmellata fino a che non avrà assunto la consistenza voluta.

Spegnere il fuoco e procedere ad invasare.

E’ possibile aromatizzare questa marmellata con cacao in polvere, noci tritate, estratto di vaniglia, cannella in polvere, …

Marmellata di prugne

1 kg di prugne mature lavate e mondate

800 gr zucchero

1 limone (succo)

2 mele con la buccia tagliate a pezzettini (se non utilizzate la pectina)

Versare tutta la frutta in una pentola con lo zucchero e il succo del limone.

Mettere sul fuoco medio-basso e portare ad ebollizione. Cuocere la marmellata fino a che non avrà assunto la consistenza voluta.

Per una consistenza cremosa frullarla con frullatore ad immersione.

Io cerco di cuocerla il meno possibile per non far caramellare lo zucchero e quindi ottengo sempre delle marmellate piuttosto liquide.

Spegnere il fuoco e procedere ad invasare.

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More
artefatta